3 mesi “on the road” negli USA (3) : che inizi l’avventura sulla strada …

Dopo aver trascorso 2 fantastici mesi a New York… ecco che inizia il vero viaggio on the road di Giada e del suo fidanzato Marco!

Mentre eravamo a NY progettavamo il viaggio coast to coast, non era facile perchè non sapevamo quanto tempo occorreva per visitare un posto e quanto tempo era necessario per raggiungerlo, in più era molto difficile dover fare una selezione…ci sarebbe piaciuto vedere Philadelphia, che era vicina a NY quanto Boston, Salem (vicin Boston, la città delle streghe), e il Maine più a Nord, con i suoi caratteristici porticcioli (ambientazione di Dawson’s creek)..ma abbiamo scelto Boston.

L’idea era Boston e poi con l’aereo Miami, con l’aereo Dallas (texas) e poi da lì macchina per vedere Lubbock (città in texas di Buddy Holly, un cantante che adoro degli anni 50), e Roosvelt dove sono stati trovati gli alieni:)

Da lì poi andare al Grand Canyon, Las Vegas, e Los Angeles,poi al ritorno posare la macchina a Dallas e prendere l’aereo per le cascate del Niagara e tornare a NY..

Ma non è andata proprio così..partiamo da zero:
Avevamo la casa fino al 30 giugno a NY.L’ultima sera abbiamo visto il tramonto e fatto un giro a Manhattan, poi siamo andati alla stazione..abbiamo lasciato le valigie a casa, il nostro supercoinquilino ASHE non ha fatto problemi..con uno zainetto siamo partiti dalla stazione a Manhattan alle 3 di notte.

Abbiamo quindi risparmiato una notte dormendo sul bus..ma ci siamo congelati perchè lì c’è l’aria condizionata ovunque, anche sulla metro si gela!!! Comunque dopo aver evitato il congelamento alle 8 circa eravamo a Boston..li c’è un percorso segnalato con una striscia rossa (the freedom trail), di circa 11km se non sbaglio..l’abbiamo percorso quasi tutto e così visitato le cose più importanti..la sera siamo ripartiti per ny col bus. Siamo arrivati all’alba..stavo per piangere quando dal New Jersey col bus ho visto le luci di NY all’alba, mi sarebbe mancata da morire..finalmente arrivati abbiamo scoperto dov’era la sede del New York Times, ma questo è irrilevante:)

Comunque siamo ripassati a casa a prendere le valigie..Marco aveva dovuto comprarne un’altra perchè la sua era troppo grande per gli standard dei voli interni (in cui tra l’altro il bagaglio si paga fisso 25 dollari). La sua l’ha lasciata da Ashe.

Siamo andati all’aeroporto (stavolta quello più civino e piccolo LAGUARDIA). I voli li abbiamo trovati tutti su edreams..Da lì siamo andati a Miami. Siamo arrivati verso le 11 di sera del 2 luglio. Non avevamo prenotato albergo perchè non sapevo come muoversi a quell’ora per risparmiare..in più eravamo troppo stanchi per uscire.

Abbiamo dormito lì..all’inizio un pò di panico perchè non sapevamo se effettivamente si poteva lì..ma abbiamo trovato una zona stupenda, con luci basse divanetti wi-fi e tavolino, c’era anche uno che controllava..perfetto!!un carrello per le valigie costava 4 dollari ma abbiamo cercato fuori quelli sparsi e ne abbiamo trovati 2(chiamaci tirchi ma x campare 3 mesi dovevamo fare così)..

Con le valigie sui carrelli vicino a noi dove poggiavamo anke le gambe abbiamo dormito bene a parte i rumori..la mattina abbiamo preso caffè e fatto colazione con pane e nutella che avevamo in borsa:)

Abbiamo passato 3 giorni stupendi, Miami è veramente estiva, l’unico posto davvero estivo e caldo che ho visto..mi è dispiaciuto andar via..il 6 mattina siamo ripartiti con l’aereo per Dallas.. siamo arrivati verso ora di pranzo..c’era un caldo bestiale e gente simpaticissima, erano contentissimi quando trovavano noi italiani..Però il loro accento era davvero incomprensibili x noi abituati ormai a NY..siamo andati all’autonoleggio vicino l’aeroporto e lì la tragedia..non ci davano la macchina perchè non avevamo la carta di credito..avevamo fatto mille kiamate e qualche compagnia ci aveva detto (ma non assicurato)c he quella di debito o molti contanti potevano andare bene..invece nulla.

L’addetto di una compagnia ci ha proposto di pagare in contanti ma a un prezzo esagerato, in più assicurazione obbligatoria che copriva solo in Texas!!

Non potevamo accettare..ero disperata..avevamo alberghi prenotati nel Grand Canyon e a Las Vegas..quello del Grand Canyon l’avevo dovuto prenotare al telefono, dando anche i dati della carta..era stato difficilissimo per la lingua e avevamo speso una fortuna..

Per tutti però eravamo in tempo a disdire 2 giorni prima perdendo solo un piccolo acconto.

L’addetto della compagnia si è offerto di parlare lui con l’albergo del Grand Canyon perchè faceva un pò di storie..è stato gentilissimo..ci ha prenotato un pullman per Los Angeles e ci ha chiamato un taxi dicendo che costava 15 dollari..in 10 minuti abbiamo dovuto decidere di cambiare tutto e di fare un viaggio di 30 ore!!!!

E’ stata una pazzia..il taxi è costato 60 dollari (il signore non era poi così gentile, ha kiamato un taxi privato), ma eravamo così disperati che abbiamo dovuto prenderlo..altrimenti avremmo perso il pullman e lì non volevo davvero dormire..senza macchina Dallas è impossibile..non avevamo nulla da mangiare, non eravamo pronti, ma siamo partiti. Il biglietto è costato un centinaio di euro, neanche troppo anche perché sapevamo che tutti i pullman avevano bagno e wifi..ma il nostro no!! Eravamo capitati in uno vecchio perchè un pullman non era bastato e ne hanno aggiunto un altro..in compendo non c’era l’aria condizionata, menomale!

Il bagno era impraticabile, niente corrente x caricare cell e pc, e niente internet..non sapevamo come prenotare l’albergo per Los Angeles!! Alle  del pome siamo partiti e alle 4 d notte c’è stato il primo stop..ho mangiato le alette di pollo con la salsa barbeque migliore del mondo nel classico take away americano nel bel mezzo del texas in piena notte..ke meraviglia!!

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...